Category Archives: Viaggio in Italia

Villaggio dell’Arte. Il Matese, i suoi centri storici, il paesaggio.

Il 27 Marzo 2008 è stata inaugurata nella Sala Bianca della Reggia di Caserta la mostra fotografica “Il Villaggio dell’Arte” che documenta le diverse fasi del processo che ha portato alla realizzazione in cinque comuni del Parco regionale del Matese di 18 laboratori artistici ed altrettante installazioni temporanee o permanenti. Il progetto ideato e curato da paesaggio workgroup è l’esito di un’azione collettiva che ha coinvolto le istituzioni, la popolazione locale, artisti e architetti provenienti sia dall’Europa che da contesti extra-europei.

Le terme dei Papi. Dove Viterbo si scopre.

Piscina di notte al sabato Le giornate d’inverno con il sole, fredde e pungenti, luminose, azzurre, sono il tempo in cui a Viterbo, alle terme, puoi trovare, nell’acqua calda di una monumentale piscina, signore che si scambiano i pettegolezzi più gustosi della città, gruppi di ragazzi che si crogiolano nell’acqua, amanti clandestini, vecchi pensionati che chiacchierano di politica, giovani fidanzatini che pomiciano con tenerezza. Insieme, ovviamente, con i turisti del fine-settimana mordi e fuggi in vena di coccole e relax.
Fra i vapori bollenti della sorgente del Bullicame e l’aria esterna frizzante, ci si può esercitare in un’arte troppo spesso trascurata: quella di sparire al mondo esterno ed ascoltare, sintonizzarsi sulle parole delle persone che ti stanno intorno, con discrezione, senza invadenza, per capire come e cosa pensano, cosa le preoccupa, cosa riempie le loro giornate. Ascolti in silenzio, sorridendo dentro te, godendoti il tepore dell’acqua ed il calore involontario di gente sconosciuta e viva. Ti fermi per qualche ora ad osservare, registrare, sostituendo nella mente i tuoi pensieri con quelli degli altri.

ItalyGuides – podcast di viaggio gratis e con stile.

Your audio guides about Rome, download free audio book of Rome, Podcast for iPod or MP3, Italy guideAncora una volta mi piace tornare sulla vera e propria rivoluzione che internet sta portando nel modo di viaggiare.
Prendiamo il podcasting, ad esempio: cioè la possibilità di scaricare files audio o video prodotti più o meno professionalmente, o in maniera del tutto artigianale da persone comuni, sugli argomenti più disparati.
Le aziende stanno scoprendo sempre di più il valore e le enormi possibilità offerte dal podcasting per proporre servizi o risolvere il problema della comunicazione esterna. Purtroppo il settore turistico in Italia si sta muovendo ancora piuttosto lentamente, se paragonato all’enorme sviluppo del podcasting turistico nel mondo anglosassone. Con qualche eccezione!
Vi segnalo infatti italyguides.it, che propone interessanti guide turistiche delle principali città d’arte italiane (Roma, Firenze, Venezia, Pisa, Siena, Napoli) da scaricare gratuitamente per l’iPod, in MP3 o addirittura in formato leggibile sul navigatore satellitare Garmin.

Le Guide Rosse del Touring Club in edicola con Panorama.

la LiguriaLa storia delle «mitiche rosse» comincia 93 anni fa, quando il Touring Club Italiano decise di pubblicare, per la prima volta nel nostro Paese, guide turistiche curate da grandi esperti d’arte.
E dal 1914 a oggi sono stati diffusi oltre 8 milioni di Guide Rosse, sempre eleganti nella loro inconfondibile veste di stoffa porpora e fine legatura, così ricche di informazioni da essere riconosciute dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come il più completo repertorio «per la conoscenza unica sulla consistenza, qualità e localizzazione del patrimonio storico-artistico del nostro Paese».
Panorama, a partire dal 23 marzo, propone l’opera completa, aggiornata al febbraio del 2007, a 11,90€ il volume (più il prezzo del giornale).
Un punto di riferimento indispensabile, non solo per i
viaggiatori colti e curiosi, ma anche per gli studiosi e per chiunque
voglia approfondire la conoscenza delle meraviglie d’Italia.
Non perdetevele!

La diffusione dell’albergo diffuso

L’albergo diffuso è un modello di sviluppo globale del territorio, perché inserisce le strutture ricettive all’interno di un paese abitato e ne rilancia l’economia. È un luogo adatto a chi vuole inserirsi in una comunità, vivere a stretto contatto con la sua gente, diventare, anche se solo per pochi giorni, un vero abitante del luogo.
L’idea nasce negli anni ’80. Con la ristrutturazione di alcuni paesi della Carnia a seguito del terremoto, si cominciò a pensare di utilizzare borghi ormai disabitati come villaggi turistici, e si cominciò a parlare di “alberghi diffusi”. La definizione attuale di albergo diffuso, ed un primo piano di fattibilità si trovano per la prima volta nel progetto “Turismo” dell’Amministrazione Comunale di San Leo, nel Montefeltro. Il piccolo borgo feretrano si sviluppa attorno alla piazza centrale, dove si trovano diversi edifici di pregio in buona parte disabitati.
I progetti di albergo diffuso avviati oggi in Italia sono circa 200, mentre 52 sarebbero quelli che più siavvicinano all’idea originaria. Quelli accreditati ufficialmente, però, per il momento sono solo 35. Per il momento a investire sull’idea sono stati piccoli gruppi di privati. Ma ora si muovono anche gruppi internazionali. Primo fra tutti il Four Season, che insieme ad alcuni imprenditori locali sta per avviare il recupero del borgo umbro di Antognollo, vicino Perugia.
Continua a leggere qui e qui

Corrado Augias – I segreti di Roma

Roma è un viaggio che non puoi compiere in una vita intera. E’ una città frustrante per chi crede di impossessarsi della sua storia, delle sue storie, della sua bellezza e dell’indolenza della sua gente.

Da qualche settimana è uscito in edizione economica un volumetto che vale la pena di leggere camminando per la città con l’ausilio di una mappa o di una guida rossa del Touring club, ad esempio.

Il titolo non è molto azzeccato, perché le storie che vi si raccontano hanno ben poco di nascosto o misterioso. Ma immagino si tratti di ragioni di marketing.

Trekking, rafting e mountain bike a La Thuile


LaThuile.jpgLa Thuile
, la splendida località valdostana ai confini con la Francia, offre quest’anno un’estate all’insegna dello sport senza frontiere: archiviato momentaneamente lo sci, trekking, mountain-bike e rafting sono rimasti i “padroni” della Valle e si propongono al villeggiante con una varietà mai vista prima. Intorno al Planibel (Placemark di Google Earth), il moderno e bellissimo complesso turistico-sportivo in pieno centro, sono nate una serie di iniziative che hanno trasformato La Thuile in un paradiso per gli appassionati dell’attività fisica.

Powered by WordPress | Theme Designed by: Free WpThemes Blog | Thanks to porada.blog.onet.pl/, Magazine WordPress Themes and FWTB