Category Archives: Mashups

FON Maps Liberator: Internet in movimento.

LOGOFON è la più grande Community WiFi nel mondo, concepita per la condivisione a titolo gratuito del proprio accesso Internet wireless di casa in cambio della possibilità di connettersi ad internet (sempre gratuitamente) in WiFi facendo riferimento all’Access Point più vicino di un altro “Fonero”.
L’idea è molto semplice: perchè pagare l’accesso a Internet quando fuori casa se si dispone di quello di casa, peraltro già pagato?

Go Do Australia – partire per l’Australia da google maps


Un fantastico mashup per cercare e trovare rapidamente tutto ciò (o quasi) che l’Australia può offrire ad un viaggiatore che intenda organizzare da sé il proprio tour e prenotare online.

Dai luoghi da visitare, alle attività più disparate (trekking, mototurismo, outdoor, paracadutismo, rafting, avventura ecc.), fino agli hotels e alla macchina a noleggio.

Il tutto con la mappa del continente sotto gli occhi e la possibilità di filtrare ciò che si cerca per data e fascia di prezzo.

Se avete voglia di Australia, si avvicina il periodo giusto (la primavera è già cominciata e l’estate termina a febbraio) e Go Do Australia è un ottimo punto di partenza.

Da googlemapsmania questo ed altri mashup utili per pianificare il viaggio.

Google Maps per il running, il trekking e la mountain bike

Google Maps per pianificare tracciati a piedi o in bicicletta, per il running, il trekking o per andare in mountain bike.

Basta posizionarsi con la mappa al punto giusto, piazzare i soliti spilloni lungo il percorso desiderato, ed ecco venir fuori le distanze parziali e totali, sia in miglia che in chilometri, il profilo altimetrico, il consumo di calorie (calcolato per la corsa).

Utili equazioni londinesi

Anni fa, quando, in tempi non sospetti, gironzolavo già per Londra come “turista fai da te”, avrei dato qualsiasi cosa per un’equazione come la seguente:

 
= PintSearch.com



Eh già, potenza di internet, ora basta digitare le parole www.pintsearch.com
Pintsearch.jpgsu un qualsiasi browser per ritrovarsi tra le mani una splendida “mappa alcolica” di Londra, con tanto di indirizzi, numeri di telefono, giudizi/recensioni e specialità della casa di oltre 2000 pub situati all’ombra del Big Ben !

E c’è di più, degli efficacissimi motori di ricerca interni al sito permettono di trovare i pub più vicini alla propria zona, nel proprio quartiere o nei pressi di una determinata fermata della metropolitana. Per curiosità sono andato a cercare dei pub che conoscevo e, oltre al piacere di trovarli, mi sono anche trovato perfettamente d’accordo con i giudizi che ne erano stati dati.

Google Maps Flight Tracker – il futuro è già qui!


GMaps Flight Tracker.com è un altro strumento che si interfaccia con Google Earth e Google Maps mostrando gli aerei in arrivo su alcuni aeroporti degli Stati Uniti (per ora ci sono Atlanta, Boston, JFK New York, Los Angeles e Chicago). Questo aggeggio, o meglio il concetto che sta dietro questo aggeggio, è definito dagli addetti ai lavori “Google map mashup“: per farla breve si tratta di raccogliere dati di vario tipo (in questo caso i dati aeronautici provengono dal sito FBOWeb.com, che per la cronaca copre quasi tutti gli aeroporti e le compagnie aeree mondiali e offre un sacco di servizi diversi per i piloti e gli appassionati di volo) e mostrarli su una mappa o una carta tematica. Rivoluzionario, no? Niente affatto se ci ragionate, ma con le potenzialità offerte da internet le applicazioni possibili sono infinite. Torniamo a bomba.

Selezionando l’aeroporto desiderato, si può scegliere fra una lista di tutti gli aerei in arrivo. La mappa mostra la posizione del volo in tempo reale con un marker corredato da alcune informazioni addizionali come la velocità e l’altitudine!

Se state cercando un volo specifico, la strada migliore è quella di digitarne la sigla nel motore di ricerca di Google e poi tracciarlo su FBOWeb.com, che ve lo mostrerà su Google Map o su Google Earth.

Debbo dire che ho provato a tracciare qualche volo Alitalia. I risultati ve li lascio immaginare…sarà perché il servizio si sta ancora espandendo. Ma vi rendete conto -vecchi bacucchi che non siete altro- di quanto velocemente stia correndo la tecnologia e di quanti servizi è possibile godere attraverso internet? Io che appartengo alla vostra stessa categoria e ho cominciato con un Commodore VIC-20 nel lontano 1984 (22 anni fa!!!) me ne stupisco ogni giorno.

Apdéit: qentile (sfpd) spunto da qui!

Powered by WordPress | Theme Designed by: Free WpThemes Blog | Thanks to www.porada.blog.onet.pl, freewpthemesblog.com and WPT